Sottsass & Sottsass ad Iglesias



"Un intreccio di relazioni e dialoghi dei due Sottsass, padre e figlio, e di sensibile attenzione e familiarità con la nostra terra. Sottsass junior, giunse infatti in Sardegna con al seguito la giovane moglie: amavano la Sardegna, e si fermarono ad Iglesias, per lunghi periodi." (L. Girau 2001)

Conferenza sabato 30 Aprile  ore 17,00, Spazio incontri Civico Mercato, via Roma, Iglesias. 


Relatori:
 
Luisella Girau
architetto, autrice di "Sottsass e Sottsass. Sulle tracce di una memoria in Sardegna"

relazione 
 
Marco Piras
autore di "Iglesias - l'abitazione popolare tra il 1900 e il 1960. Ettore Sottsass e il villaggio operaio di Col di Lana" 

relazione 

 
Tullio Tidu
storico dell'arte

 relazione 

Questa conferenza, organizzata dalla Scuola Civica d'Arte Contemporanea, nell'ambito del progetto CIVICA, all'interno del Mercato Civico di Iglesias, vuole essere l'occasione per riaprire il discorso, troppo spesso interrotto, sul rapporto tra città, memoria, contemporaneità e futuro, ospitando, come relatori, i principali studiosi e ricercatori dell'opera dei Sottsass in Sardegna, invitati a proseguire l'opera di ricerca, documentazione e promozione su quel periodo in cui la città di Iglesias ebbe ancora occasione di proporsi nel panorama, sociale e culturale, nazionale. 
 
Ettore Sottsass sr. (Nave S. Rocco,Trento, 1892 - Torino 1953) nel 1929 si trasferisce a Torino dove si avvicina alle posizioni del razionalismo e prende parte, con Aloisio, Djulgheroff, Cuzzi, Gyra, Levi Montalcini e Pagano, al MIAR. Negli anni Trenta partecipa ai principali concorsi nazionali di architettura e realizza Il Palazzo della Moda a Torino (1936-38). Nel secondo dopoguerra Sottsass sr., con il quale dal 1945 collabora il figlio Ettore Sottsass jr., è impegnato in progetti per la ricostruzione ed è attivo nei campi dell'architettura, dell'urbanistica, del disegno industriale, realizzando, tra l'altro, il Villaggio operaio a Iglesias nel 1949.

Ettore Sottsass jr. (Innsbruck 1917 – Milano 2007), si è laureato al Politecnico di Torino nel 1939, dove entra a far parte del gruppo di architetti formato da G. Pagano. Nel 1946 si trasferisce a Milano, dove, assieme a B. Munari, organizza la prima mostra internazionale di arte astratta. Come architetto ha esordito, in studio insieme al padre Ettore Sottsass sr., con la progettazione del villaggio operaio di Iglesias (1949-50), una zona militare dismessa conosciuta come “Le Casermette”, situata all’ingresso del centro abitato di Iglesias. All'interno di quest'area si è sviluppato quindi uno dei migliori interventi dell'edilizia popolare e dell'architettura in Italia. Purtroppo il progetto è stato realizzato solo parzialmente.
---------------------------------------------------------------------------------
C I V I C A - Percorsi d'Arte pubblica e partecipata al Mercato Civico di Iglesias
Stiamo pensando ad uno spazio realmente attivo nella promozione del territorio, della cultura e dell’eno-gastronomia di qualità, ideando una serie di interventi mirati al recupero estetico e funzionale dell'edificio, all'ottimizzazione delle attività fisse e la creazione di una struttura articolata e flessibile che possa aumentare l'offerta con degustazioni ed esposizioni anche a carattere temporaneo: un vero e proprio Centro civico del gusto, in grado di proporsi come un polo culturale e che sappia attrarre sia i cittadini che i turisti
Gli operatori del mercato saranno coinvolti in maniera che le loro esigenze siano il motore delle azioni da mettere in campo: insieme a loro saranno individuati sia gli interventi all'interno che quelli all'esterno.
Non solo artisti ed architetti, sono chiamati a collaborare anche designer, chef, agronomi, economisti, sociologi, antropologi e qualsiasi altra professionalità possa rivelarsi utile, e disponibile, a portare nel nostro progetto e nel nostro territorio idee, soluzioni ed occasioni di confronto e di crescita.


CIVICA è coordinato da Stefano Boccalini (artista e docente di Arte pubblica alla NABA di Milano) e dal Collettivo Giuseppefraugallery.
Comitato Scientifico: Francesco Careri (architetto e docente di Composizione architettonica e urbana presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Roma Tre), Micaela Deiana (curatrice indipendente, collabora con Flash Art e il Giornale dell'arte), Ettore Favini (artista e docente alla NABA di Milano), Luca Francesconi (artista e rubricista Gambero Rosso), Luisella Girau (architetto ed autrice della pubblicazione I Sottsass in Sardegna), Giangavino Pazzola (Curatore indipendente, Ph.D. student in Urban and Regional Development presso il Politecnico e l’Università di Torino, project manager per lo sviluppo locale a base culturale), Gianni Pettena (architetto, professore di Storia dell’Architettura Contemporanea all'Università di Firenze e di Progettazione alla California State University), Alessandra Pioselli (critico, curatore, collaboratrice di Artforum, direttore dell’Accademia di Belle Arti G. Carrara di Bergamo e docente di Arte pubblica presso il master in economia e management dell’arte e dei beni culturali del Sole24Ore), Giorgio Viganò (collezionista, ex presidente dell'Osservatorio permanente sul mercato immobiliare).

Post più popolari