Eleonora Di Marino - Opera io a Milano, #Anonima Nuotatori





































Eleonora Di Marino:



a cura di Anonima Nuotatori
con Eleonora Di Marino e Peter Fend


 Nella sera del 16 luglio, dalle 19:00, nell’ambito della mostra Proporzionarsi a Milano a cura di Anonima Nuotatori, i cassintegrati exRockwool si faranno testimonial a Milano della candidatura del Sulcis Iglesiente e del Guspinese a capitale europea della cultura 2019: inviteranno ogni visitatore dello spazio occupato per una sera (via Binda 16 a/b), a farsi tramite del desiderio di un intero territorio. Indossando la maglietta OPERA IO, e distribuendo il materiale informativo che verrà fornito durante la serata dai Lavoratori, chiunque potrà collaborare a quest’impresa che, respirando il sogno di un futuro migliore, aspira alla realizzazione di un’utopia possibile.

Sventola una bandiera: rossa? No: un Sulcis Iglesiente tra un sogno di stelle....le stelle d'Europa.

Quanto conta una risoluzione individuale e personale? Ciò che conta è solamente riavere un lavoro o creare un’alternativa migliore per il futuro di tutti gli abitanti di un intero territorio? I cassintegrati exRockwool hanno scelto: la loro lotta non è solo frutto della disperazione e della crisi economica, ma anche dell’incapacità di un popolo di immaginare nuove prospettive economiche e sociali.
Una storia, questa, di miniere e di fabbriche chiuse. Una storia, questa, di una riconversione che parte dall'individuo ed abbraccia un universo intero,  quel loro mondo ridotto alla fame: fame anche di luce, di cambiamento, di rivoluzione. Un universo intero, l'universo-Europa, per scardinare quella immagine di povertà-contrario-di-bellezza, promuovendo quella bellezza profonda che, attraversando il bisogno, è sinonimo di potenzialità: un nuovo modello di capitale europea della Cultura. In questo modo gli operai si sono fatti OPERA IO, promotori della cultura come matrice delle nuove economie, nel segno e nel sogno di una riconversione possibile; partendo dall'individuo: il primo territorio da bonificare è quello della propria esistenza.

OPERA IO: una parola per sancire una sorta di protocollo d'intesa tra Lavoro, Arte, Cultura, per il rilancio della zona con il più basso PIL prodotto in Italia. Il Sulcis Iglesiente come luogo simbolo di tutti i luoghi, per ricominciare, per dare un segnale di cambiamento: un'arte non serva ma che serva a qualcosa, e non solo ad intrattenere un’elite spesso responsabile delle grandi speculazioni finanziarie, anche se con posizioni critiche ed apparentemente in contrapposizione con esse; una cultura mai più ad esclusiva disposizione di grandi poteri finanziari (gli stessi che hanno prodotto la devastante crisi del Sulcis Iglesiente, e non solo, chiudendo stabilimenti solo per il tornaconto azionario) ma indirizzata verso un’intera comunità.






Post più popolari